progetti    
 

Progetto Talea

Il progetto si attua mediante l’inserimento individuale della persona diversamente abile in varie realtà di zona dove realizza a titolo gratuito attività di utilità sociale che risultano positive sia per la persona stessa che per la realtà accogliente, in una dimensione di scambio reciproco.
Vuole offrire alle persone diversamente abili un’occasione per sviluppare e mantenere le capacità in possesso investendole nel proprio territorio di appartenenza, convinti che l’incontro tra le risorse della persona in difficoltà e quelle della realtà accogliente (e della comunità in generale) contribuisca ad aumentare in modo significativo il benessere di tutti. Nell’ambito di tale progetto vengono effettuate anche alcune esperienze di gruppo: “Operazione bacheca aggiornata”, Gruppo giovedì “do ciacere con ti”(compagnia ad anziani soli) e  Teatro.

I destinatari del progetto sono persone diversamente abili che non possono accedere al mondo del lavoro ordinario ma che comunque hanno buone abilità e un buon livello di autonomia.

Obiettivi
- Offrire alla persona diversamente abile occasioni di integrazione sociale e socializzazione con e nella
comunità
- Offrire maggiore visibilità alla diversa abilità in modo tale che possa essere considerata come una risorsa e non come un fattore distintivo o di emarginazione
- Fare in modo che la persona diversamente abile sviluppi competenze e abilità il più possibile congruenti a quelle richieste
- Sensibilizzazione del territorio della Valle dei Laghi

Soggetti coinvolti
Persone diversamente abili
Associazione “Oasi Valle dei Laghi”
Realtà accoglienti del territorio
Famiglie
Servizio Sociale territoriale
Comunità della Valle dei Laghi 
Comprensorio Valle dell'Adige e provincia Autonoma di Trento che finanziano questo progetto. (L. 14)

“Talea” Percorsi individuali

          Presenza settimanale della persona diversamente abile nell’ambito della realtà accogliente (in base a tempi e orari stabiliti solitamente tra persona diversamente abile, associazione  e realtà accogliente).
I singoli progetti di integrazione sociale vengono predisposti in base alle effettive potenzialità e attitudini della persona disabile, individuando nella sua zona di residenza realtà di accoglienza dove sia possibile l’esercizio di relazioni sociali positive con le persone con le quali si entra in contatto.
I progetti realizzati si inseriscono all’interno di un lavoro di rete tra servizi coinvolti sulla situazione e prevedono l’attiva partecipazione del Servizio Sociale territoriale in tutte le fasi di programmazione e realizzazione dell’esperienza di integrazione sociale. Viene riservata anche un’attenzione particolare al coinvolgimento diretto della famiglia e della persona disabile, e viene assicurato un sostegno costante alle realtà di inserimento attive. La presenza e l’affiancamento dell’educatore è variabile in base alla situazione, risulta comunque decrescente nel corso dell’inserimento.
Le esperienze di integrazione per i ragazzi possono essere singole o molteplici in base a valutazioni personalizzate di vario genere. Generalmente gli inserimenti vengono abbinati a momenti individuali con l’educatore tendenti all’approfondimento o all’apprendimento di eventuali abilità sociali e autonomie, funzionali all’inserimento e in generale al complessivo progetto di vita delle persone disabili.

“Talea” Percorsi di gruppo

All’interno del Progetto Talea sono state attivate tre esperienze di gruppo: quella teatrale (attiva dall’anno 2000), quella relativa all’ ”Operazione Bacheca aggiornata” (dall’anno 2002) e attività di supporto alle diverse realtà di valle. Le esperienze di gruppo risultano un’importante opportunità per i ragazzi che hanno la possibilità di condividere con altri compagni l’impegno sociale e sperimentare lavori di gruppo; e per le realtà coinvolte rappresentano un’esperienza che contribuisce alla realizzazione della propria mission.
OPERAZIONE BACHECA AGGIORNATA: attività di piccolo gruppo che viene svolta principalmente nel periodo estivo e consiste nella cura e riordino delle bacheche comunali con eventuale affissione di manifesti forniti dai rispettivi responsabili per ogni comune. Nel periodo invernale tale attività viene sostituita tramite la partecipazione del gruppo ad attività promosse da altre realtà territoriali (circoli anziani, centro famiglie, ecc.) oppure da attività di compagnia ad anziani soli (in accordo con i diretti interessati)
TEATRO: Il progetto nasce nell'anno 1999 dalla positiva collaborazione tra la Filodrammatica “S.Genesio” di Calavino e l’Associazione “Oasi Valle dei Laghi”, quando si è deciso di allargare gli orizzonti verso un’esperienza teatrale diversa che coinvolgesse persone diversamente abili della Valle dei Laghi.                                                                                                                 
Ricordiamo la realizzazione della commedia “Attenti al lupo”. Dal 2000 al 2002 sono state effettuate 25 rappresentazioni teatrali, dal 2003 al 2006 poi è stata realizzata la rappresentazione teatrale intitolata “Pinocchietto Mio”, la turnè di quest’ultima commedia  si è conclusa nel 2006 con un totale di  52 rappresentazioni (dal 2003 al 2006) con ricadute positive su  tutti i soggetti implicati.
Ed ora “En sac de confusion”, lavoro teatrale che coinvolge in totale 53 persone tra attori, tecnici, collaboratori.
Il progetto intende portare ripercussioni positive a tutti i soggetti coinvolti: l’Associazione ha potuto contare sulla collaborazione con una realtà del territorio (la Filodrammatica di Calavino) giungendo ad una buona condivisione  della filosofia e degli obiettivi individuati nell’ambito di tale progetto assistendo alla piena realizzazione di entrambe le mission delle due realtà; la Filodrammatica S.Genesio ha incrementato la propria immagine a livello teatrale e non solo. Buona è risultata la compresenza del gruppo volontari della Filodrammatica e dell’Associazione; i ragazzi diversamente abili  hanno avuto l’occasione di poter sperimentarsi in un’esperienza che ha aiutato a superare difficoltà varie (di relazione, di espressione, ecc.), ha permesso di fare gruppo e ha offerto ad ognuno un forte senso di auto realizzazione; le famiglie dei ragazzi diversamente abili hanno vissuto l’esperienza come una buona occasione di normalizzazione e di crescita interiore dei figli. I volontari giovani e non hanno avuto modo di mettere in gioco le proprie abilità e confrontarsi con una realtà diversa…con il “mondo” della diversa abilità.
Pensiamo che il lavoro fino ad ora realizzato abbia procurato delle significative ricadute anche rispetto agli spettatori che hanno assistito ai diversi spettacoli. La dimostrazione di questo si ha in primo luogo nel raggiungimento nella maggior parte degli appuntamenti del “tutto esaurito”, in secondo luogo la forte ricaduta in termini di sensibilizzazione e di trasmissione di valori e idee importanti suscitati da tale esperienza.

 

 

Realtà territoriali che collaborano nell’ambito del “Progetto Talea”

Servizio Sociale comprensorio C5
Servizio Sociale comprensorio C9
Comune di Terlago
Comune di Vezzano
Comune di Padergnone
Comune di Calavino
Comune di Lasino
Comune di Cavedine
Comune di Drena
Cooperativa “L’Oasi sos lavoro”
Cooperativa “la Rete” Trento
Cooperativa CS4 Trento
Cooperativa sociale Eliodoro di  Riva del Garda
Comuni…Chiamo
ANFFAS
Famiglia cooperativa Valle di Cavedine
Filodrammatica “S. Genesio” Calavino
Gruppo giovani Vezzano
Parrocchia di Vezzano
Pro Loco Calavino
Unione Sportiva Volley Valle dei Laghi
Scuola materna Lasino
Scuola materna Vezzano
Banda sociale di Vezzano e Majorette
Associazione “Il Melograno”
Associazione CAI-SAT Valle dei Laghi sez. Vezzano
Associazione genitori “Valle dei Laghi insieme”
Corpo polizia municipale di Trento
Bar Pizzeria Genzianella Masi di Vigo Cavedine
Biblioteca di Cavedine
Biblioteca di Vezzano
Biblioteca Sarche
Biblioteca Calavino
Cassa Rurale Valle dei Laghi
Circolo Anziani Ranzo
Circolo Anziani “El Fogolar” Terlago
Circolo Anziani di Vezzano
Circolo Anziani di Cavedine
Comunità Handicap
Centro Salute Mentale

 

 
 
   
   
   
   
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2010  © Associazione di Volontariato "Oasi Valle dei Laghi" - viale S. Pietro, 18/B - 38076 Lasino (Trento)

telefono 0461.864708 | fax 0461.340633