progetti    
 

Progetto Mixabile “un mix di abilità”

 

E’ dal 1997 che il progetto di seguito presentato è denominato progetto “Handicap”.
In seguito a uno scambio di idee tra i diversi attori dell’Associazione (operatori, volontari, ragazzi, famiglie) si è voluto cogliere l’occasione per dare una nuova denominazione al progetto stesso, denominazione che possa racchiudere in una semplice parola la filosofia che da sempre guida l’Associazione nel realizzare il progetto in oggetto.
Il nuovo nome individuato e approvato in via definitiva dal direttivo dell’Associazione è: progetto “Mixabile” un mix di abilità, nome che vuole sottolineare l’importanza di stare e fare assieme, di condividere esperienze ed emozioni, mettendo ognuno a disposizione di tutti le proprie risorse, conoscenze, abilità per una crescita e un arricchimento reciproco nell’ottica di un positivo miglioramento della qualità di vita.

Destinatari
Persone diversamente abili della Valle dei Laghi segnalati e non dal Servizio Sociale di zona

Finalità del progetto
Con il progetto “Mixabile” si intende consolidare lo spirito perseguito da sempre nello svolgimento delle varie attività proposte e cioè dare risposta ai bisogni del territorio attraverso le risorse presenti in esso offrendo positive occasioni di integrazione nella e con la comunità.

Obiettivi del progetto
Il progetto “Mixabile” si propone come principale obiettivo l’integrazione sociale della persona diversamente abile all’interno della comunità della Valle dei Laghi cercando di favorire processi di normalizzazione nel territorio di appartenenza. Ciò si realizza attraverso un attento lavoro con le persone diversamente abili, le loro famiglie e con i volontari dell’Associazione, e tramite la sensibilizzazione e coinvolgimento del territorio (Amministrazioni Comunali, gruppi e associazioni del luogo, servizi, ecc.).
Per le persone diversamente abili
L’obiettivo che si intende raggiungere per ciò che riguarda i ragazzi diversamente abili è quello di favorire positivi momenti di socializzazione, quindi la possibilità di instaurare delle relazioni significative con i volontari e con le persone del territorio che di volta in volta si incontrano. Per i ragazzi le attività proposte (principalmente nei fine settimana) diventano un appuntamento di svago e tempo libero da non perdere, nel quale vivere esperienze diverse con il gruppo volontari presente.
Per le famiglie
L’Associazione si impegnata a sviluppare e portare avanti modalità diversificate di sostegno alle famiglie (Gruppo Genitori, Gruppo Fratelli, visite domiciliari, incontri di coordinamento e verifica con i vari servizi coinvolti, progetti di aiuto personalizzati ecc…) nella convinzione che la famiglia con diversa abilità, se positivamente supportata, abbia in sé le capacità adeguate per la gestione della situazione. Per la famiglia quindi le attività offerte dal progetto “Mixabile” si pongono in termini sia di supporto indiretto, attraverso l’attività rivolta ai figli, che diretto con l’attività rivolta specificamente ai genitori e famigliari.
Per i volontari
Tutte le attività dell’Associazione, in questo caso quelle previste dal progetto “Mixabile”,  sono realizzate grazie al prevalente apporto del gruppo volontari costituitosi nel tempo con una funzione di programmazione e partecipazione attiva ai programmi individuati.
L’obiettivo è quello di valorizzare la presenza volontaria sviluppando il senso di appartenenza all’Associazione, nonché lo spirito di gruppo tra i volontari.

 

 

Per il territorio
Con il progetto “Mixabile” si intende sensibilizzare il territorio della Valle dei Laghi rispetto alla dimensione della diversa abilità, riuscendo a dare sempre maggiore visibilità all’operato dell’Associazione, unica nel suo genere sul territorio.
Si intende inoltre creare rete con le realtà associative della zona, gruppi formali ed informali, privati e pubblici, convinti che, proprio attraverso il supporto e lo scambio reciproco, si può “lavorare assieme” per il miglioramento della qualità di vita e per una positiva crescita comunitaria.

Le attività del progetto
Le attività del progetto “Mixabile” si svolgono prevalentemente durante i fine settimana e talvolta nelle serate infrasettimanali. Si tratta di attività di svago e tempo libero nel territorio di appartenenza. Il programma delle attività viene definito dalle operatrici e dal gruppo volontari di riferimento del progetto, tenendo conto anche delle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie. Il filo conduttore della scelta è quindi rappresentato dall’individuazione di una serie di proposte aperte a tutti e già presenti sul territorio, che si mostrano di particolare interesse per il gruppo. Questo orientamento permette  di sviluppare una crescente visibilità della diversa abilità all’interno della comunità, con delle ricadute generali in termini di sensibilizzazione.
Le uscite del fine settimana
Nell’ambito del progetto “Mixabile” vengono stabilite ed effettuate dal gruppo volontari (con il supporto delle operatrici) uscite diverse nei fine settimana con una cadenza circa quindicinale, sia nel periodo estivo che invernale, uscite che vedono la partecipazione ogni volta di circa 28 ragazzi diversamente abili. Sono principalmente attività che prevedono la partecipazione a manifestazioni, feste e altri eventi in Valle dei Laghi oltre alle varie gite fuori zona organizzate assieme a altre realtà del territorio.
Gruppo Mercoledì
Altra attività prevista dal progetto “Mixabile” è il Gruppo Mercoledì, attività anche questa di socializzazione e tempo libero rivolta a tutti i ragazzi diversamente abili che non risultano impegnati in altri progetti durante il mercoledì pomeriggio. Attualmente i ragazzi diversamente abili che partecipano a tale gruppo sono 14.
L’idea di proporre un’attività di gruppo più ristretta rispetto a quella del fine settimana è nata per dare risposta a nuove situazioni che richiedevano la possibilità di essere coinvolte in attività di socializzazione, di piccolo gruppo, come possibile riferimento extrafamigliare. Mediante il “Gruppo Mercoledì” si vuole offrire possibilità di tempo libero, socializzazione e integrazione sociale a tutti i ragazzi coinvolti che fanno già parte dell’Associazione e, anche a nuove situazioni.
Tramite le varie attività ricreative proposte è stata offerta ai ragazzi diversamente abili la possibilità di stare con gli altri, con i volontari presenti, di stabilire positivi rapporti di fiducia e di amicizia, di conoscere le molteplici realtà di Valle e il territorio in cui vivono. Sono così garantiti momenti di “respiro” per la famiglia.
Si è riusciti a raggiungere una positiva sensibilizzazione del territorio fino ad ora in quanto, per il “Gruppo Mercoledì”, si può contare sulla disponibilità di venti volontari, di cui sei nuovi. Essi garantiscono la loro presenza (mediante una turnazione) ogni mercoledì pomeriggio.
Da quando è partita l’attività frequenti sono le verifiche e gli scambi di informazioni tra volontari e operatori, ciò per il positivo monitoraggio della situazione e per offrire ai volontari stessi momenti di ascolto e di apprendimento di competenze.

Semestrale “Caravan”
“Caravan” è il semestrale dell’ Associazione, una nuova forma di integrazione a favore delle persone diversamente abili e innovativa modalità di sensibilizzazione del territorio. L’idea di realizzare un semestrale è nata all’interno dell’Associazione nel corso del 2005 in seguito a diverse esperienze di coinvolgimento di realtà di Valle.
L’ideazione di tale proposta si è collocata nello specifico all’interno di un percorso che si proponeva di sensibilizzare il territorio riguardo agli obiettivi e alle attività dell’Associazione di Volontariato “Oasi Valle dei Laghi” e di incrementarne quindi la sua visibilità sociale e i possibili canali di collaborazione.
Il principio guida che ci ha orientato nell’ideazione e nella realizzazione del semestrale è stato quello di voler attivare un percorso che fosse qualificante nel risultato con un attivo coinvolgimento di tutti i soggetti impegnati a vario titolo nel gruppo.
L’intento è stato quello in particolare di attivare nuovi e significativi percorsi di integrazione sociale tra le persone diversamente abili e il territorio della Valle dei Laghi.
Riteniamo che l’esperienza della realizzazione di un semestrale possa aprire molteplici canali comunicativi in ogni sua fase, dai contatti per la redazione dei vari articoli al lettore finale che sfoglia e legge il semestrale, e che decide magari di partecipare al progetto secondo diverse modalità.
Mediante “Caravan” si è cercato di individuare modalità diverse che permettano di coinvolgere ed attivare nella maniera più adeguata possibile i ragazzi diversamente abili (28 coinvolti attualmente), i volontari,  gli operatori e le realtà che collaborano con l’Associazione.
Caravan non vuole essere interpretato come un notiziario con un target specifico, rivolto in maniera esclusiva alle persone già coinvolte nell’Associazione, diversamente è da considerare come un servizio alla comunità  della Valle dei Laghi, con rubriche di possibile interesse generale, e quindi non specificatamente riguardanti le attività dell’Associazione. Si vuole in questo modo far leva su una dimensione di scambio e di conoscenza tra i lettori e l’Associazione stessa, basata su forme di coinvolgimento e di complicità che di volta in volta si creano in base agli argomenti trattati e a tematiche legate alla Valle dei Laghi.

La concreta realizzazione delle singole rubriche prevede la costituzione di piccoli gruppi di 2 – 3 ragazzi disabili e di alcuni volontari impegnato in tutte le fasi, da quella creativa fino alla stesura dell’articolo da pubblicare, con l’attenzione a entrare in contatto con persone e realtà della Valle dei Laghi.
I ragazzi diversamente abili sono quindi coinvolti in prima linea, secondo forme specifiche attente alle potenzialità e interessi di ognuno, in maniera flessibile in relazione anche al momento e ai temi delle rubriche.

 

Azioni e Strumenti di valutazione

  • Il progetto viene costantemente monitorato da parte degli operatori che curano la regia delle diverse attività. Tale monitoraggio avviene tra gli operatori mediante riunioni di equipe ma anche tramite il costante passaggio di informazioni tra operatori e volontari.
  • Contatti periodici con l’assistente sociale del territorio. Tali contatti risultano molto importanti per una positiva progettualità di tutti gli interventi, per condividere l’evoluzione o meno dei singoli progetti, per una verifica costante e per l’eventuale ri-definizione degli obiettivi previsti. Quando possibile viene anche previsto un incontro con  l’assistente sociale di zona dell’area adulti con tutto il gruppo volontari per una condivisione dell’attività svolta e delle prospettive future.

 

  • Vengono svolti inoltre tre incontri all’anno con tutto il gruppo volontari per l’organizzazione delle varie uscite e per la verifica dell’andamento delle attività oltre ai frequenti contatti telefonici. In tali occasioni vengono analizzate le dinamiche relazionali di gruppo, si discutono i casi singoli, si valuta il grado di integrazione raggiunto tramite le diverse attività proposte e quale ricaduta sul territorio, sulle famiglie, sui ragazzi diversamente abili e sui volontari stessi.
  • Vengono offerti periodici momenti formativi per il gruppo volontari presente con l’obiettivo di qualificare maggiormente l’operato quotidiano offrendo (tramite la presenza di persone esperte) maggiori nozioni teoriche e pratiche per la gestione della relazione con le persone diversamente abili.

Attualmente tali percorsi formativi vengono realizzati mediante il supporto della Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale.

 

 
 
   
   
   
   
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2010  © Associazione di Volontariato "Oasi Valle dei Laghi" - viale S. Pietro, 18/B - 38076 Lasino (Trento)

telefono 0461.864708 | fax 0461.340633